Home arrow Psicosomatica arrow FIORI DI BACH, FIORI DELL'ANIMA di M. Marietti
FIORI DI BACH, FIORI DELL'ANIMA di M. Marietti
martedì 21 giugno 2005
Fiori di bach, fiori dell'anima 
Terapia della sensibilità e delle emozioni: un parere medico
di Massimo Marietti
 



"E subito, meccanicamente, stanco dopo un giorno insulso e con la prospettiva di avere davanti una mattinata deprimente, portai alle labbra un cucchiaino di tè nel quale avevo immerso un pezzetto di torta. Non appena il liquido caldo e le briciole di torta ebbero raggiunto il palato sentii un brivido che mi percorreva le membra e mi fermai attonito, sorpreso dalle cose straordinarie che mi stavano accadendo... Ero conscio che dipendeva tutto dal gusto del tè e della torta, ma sapevo anche che quelle strane sensazioni erano infinitamente lontane da quei sapori e non potevano in alcun modo condividerne la natura.

...Quando del lontano passato non resta più nulla, quando morta è la gente e le cose sono consunte o finite chissà dove, rimane ancora lui solo, tenue ma ricco di vitalità, etereo ma persistente e fedele, l’odore e il gusto delle cose che aleggiano a lungo come i sentimenti, pronti a ricordarci che..."!

Marcel Proust, da A la recherche du temps perdu

 

La terapia del dottor Bach si basa sull’assunzione di preparati floreali in soluzione, scelti e prescritti, o autoprescritti, per curare stati di nervosismo (in inglese nerves) acuto o cronico. Si propone quindi come medicina dotata di rimedi propri e di indicazioni specifiche. La sua scelta, tra gli innumerevoli principi presenti nel mondo vegetale, di forme, di colori e di essenze floreali, e il modo stesso della loro individuazione, nel loro ambiente, in un universo di umori, profumi, colori e suoni naturali, ne fanno una medicina delicata dal sapore impressionistico, adatta all’anima sensibile di chi soffre degli sfumati malesseri che essa cura. Forse è per questo, e non solo per l’accusa di scarsa scientificità comune alle medicine alternative, che non ha attratto fino ad ora l’attenzione di chi è abituato a curare con psicofarmaci disturbi psichici più gravi, che intaccano l’attività anche delle persone meno sensibili. Medicina semplice e apparentemente arcaica quindi, ma modernamente attenta agli aspetti psicosomatici e preventivi della salute, intesa non solo come assenza di malattia, ma come pieno benessere psicofisico.

Come medico so che i pazienti che accusano disturbi somatici correlati a stati di irritabilità o di stanchezza, di ansia o di depressione, di nervosismo insomma, affollano le sale d’aspetto e attivano un consumo psicofarmacologico di massa. Come psicosomatista e analista psicocorporeo sono addestrato a indagare nel singolo individuo la qualità emotiva specifica del disturbo, a coglierne le radici esistenziali e relazionali e a influire su di esso con l’aiuto di tecniche corporee e verbali. Questo duplice punto di vista mi permette di apprezzare, non senza stupore, la delicatezza e l’innocuità dei preparati floreali di Bach assieme alla ricchezza e all’accuratezza dell’indagine sintomatologica che ne accompagna la somministrazione. Ma ancor di più apprezzo il fatto che questa terapia non comporta solo una diagnosi e una prescrizione, ma, contestualmente, lo sviluppo nel paziente di attenzione e sensibilità agli stati emozionali, alle sottili vibrazioni del sistema mente-corpo, come avviene nelle terapie psicosomatiche.

Non posso entrare nel merito dei contenuti e dell’efficacia della terapia in se stessa, ben sapendo che ogni medicina si legittima per la sua capacità di curare e di non nuocere, prima che per gli ipotetici meccanismi d’azione, che, spesso, sono in parte o del tutto sconosciuti. Voglio però provare a indagare dal punto di vista teorico i possibili meccanismi d’azione di questa terapia floreale dell’anima. La duplicità della medicina di Bach, pur nella sua apparente semplicità, potrebbe implicare interazioni complesse, oltre i modelli classici di cura, farmacologico e psicologico, in una dimensione integrativa che potremmo chiamare modello ecopsicosomatico. La focalizzazione di questi modelli potrà chiarire il concetto.

Il modello farmacologico ricerca la presenza di un principio attivo terapeutico proveniente dal fiore e trasmesso all’acqua nel procedimento di preparazione. Esclusa la presenza di sostanze o energie sconosciute, fisiche o biologiche o di altra natura, per le quali dovremmo attendere future scoperte, potremmo ipotizzare una sofisticata forma di aromaterapia, che coinvolgerebbe la stimolazione indiretta, senza percezione odorosa cosciente, del sistema olfattivo-gustativo. In questo caso sarebbero in gioco i chemocettori olfattivi e gustativi e le loro microstrutture subcellulari fondamentali, i chemorecettori. I chemorecettori sono strutture proteiche della membrana capaci di trasformare stimoli chimici in correnti elettrochimiche e sono presenti in tutto il mondo biologico, a partire dagli organismi monocellulari, di cui condizionano la sensibilità e il movimento.

Grazie a queste strutture, i sistemi neurali che codificano l’olfatto e il gusto riescono a riconoscere e distinguere stimoli presenti a concentrazioni estremamente basse, tanto che gli animali, e anche gli uomini, sono in grado di discriminare migliaia di odori e possono scoprire la presenza di una sostanza odorifera a concentrazioni dell’ordine di una parte per trilione. Essi veicolano sensibilità di tipo primitivo e poiché la vita è nata nell’acqua, potremmo considerarle strutture primordiali costitutive di ogni organismo, anche il più semplice, purché dotato della capacità di percepire stimoli e di aprirsi o chiudersi ad essi o dirigersi verso o allontanarsi da essi.

Negli organismi superiori, dove il rapporto stimolo-risposta è operato da un’intera rete di cellule e mediato da un apparato specializzato in "comunicazioni", le informazioni olfattive sono massicciamente convogliate verso le aree più antiche della corteccia cerebrale, il "cervello rettiliano", così detto perché presente anche nei vertebrati inferiori. Esso elabora informazioni sul mondo esterno, ma, mettendole in relazione con informazioni che riguardano l’ambiente interno, le sue necessità e il suo stato di soddisfazione: la sete, la fame, la sfera sessuale, lo stato di sazietà e, perfino, di piacere o di pericolo.

Inoltre, il gusto e l’olfatto sono in stretto rapporto con i circuiti nervosi che controllano i sentimenti e certi tipi di memoria affettiva e, nei mammiferi, i comportamenti di attaccamento, da cui la definizione di cervello mammaliano. Oggi, per esempio, sappiamo con certezza che il bambino di poche settimane è in grado di distinguere l’odore della propria madre da quello delle altre persone e di reagire agli stimoli olfattivi e gustativi con emozioni primarie, gioia, paura, disgusto. Forse è proprio per questi meccanismi che i degustatori di vini possono a ragione asserire di riuscire a distinguere più di 100 elementi gustativi, che nascono da diverse combinazioni di sapore e aroma, ricavandone, per ogni vino di qualità, sensazioni ed emozioni uniche e irripetibili, stupore, delizia, gioia, appagamento, distensione.

Come nel brano di Proust, ricordi particolari possono tornare alla mente in rapporto con un sapore o un profumo particolare e ridestare profonde emozioni. Potremmo chiederci noi stessi quante volte odori o sapori, improvvisamente percepiti, hanno altrettanto improvvisamente modificato il nostro umore e quante volte, in particolari situazioni emotive, abbiamo cercato odori e sapori a noi noti o cari per consolarci o ravvivarci o vivere la nostalgia e lo struggimento o li abbiamo ricreati ad arte con profumi, cibi e bevande per creare atmosfere o evocare stati d’animo. In un caso come questo, il temperamento di ciascuno, la sua storia personale e culturale e il contesto attuale condizionano il significato dello stimolo.

Ma potremmo ipotizzare, data la ancestralità del sistema, che esistano configurazioni di stimoli olfattivo-gustativi di significato univoco e immediato, capaci di indurre reazioni stabili e ripetibili. Nelle ricerche etologiche sugli animali sono ben note situazioni stimolo ben definite che liberano comportamenti stereotipati e prevedibili, mentre in etologia umana è noto che stimoli visivi, per esempio mimici e gestuali, di significato universale, evocano risposte comportamentali e viscerali facilmente prevedibili. Avremmo in questo caso uno schema di azione semplice e tradizionale, lineare, di interazione tra il medicamento, il medico, che ne valuta le indicazioni e ne individua le formulazioni, e il paziente, che li assume e ne risente i benefici:

Farmaco    ->    Medico    ->    Paziente

Il modello psicologico invoca fondamentalmente meccanismi e dinamiche che, nella tradizione medica, sono stati globalmente e semplicisticamente etichettati sotto la voce effetto placebo. Recentemente però, l’effetto placebo è stato sottoposto a studi rigorosi, svelandosi fenomeno complesso e variegato, cui sono sottesi diversi e importanti sistemi psicofisiologici e psicologici: liberazione di sostanze calmanti o antidolorifiche endogene, condizionamento, autoipnosi, comunicazione di immagini mentali o di contenuti simbolici. Il medicamento funziona come veicolo del rapporto con il medico e di suggestioni benefiche e come elemento di rinforzo e di consolidamento della risposta.

Vista la duplice natura dell’intervento bachiano, dobbiamo però prendere in considerazione anche la pratica di riconoscimento, guidato primitivamente dal medico, dei propri stati d’animo e delle loro connessioni, e l’attitudine a prendersene cura. Intervengono allora dinamiche più complesse, di apprendimento e autocondizionamento, sovrapponibili a quelle che, in ambito comportamentista, vengono studiate nel biofeedback. In questa tecnica si permette al soggetto di visualizzare variabili fisiologiche involontarie, che si modificano in diverse condizioni, quali attenzione, tensione, ansia, attesa, preoccupazione, e che sono spesso fonti di malesseri improvvisi, vaghi e inquietanti o di disturbi psicosomatici persistenti. La loro visualizzazione, attraverso l’informazione retroattiva (feed back) che viene dallo strumento, induce automaticamente i miglioramenti attesi dal soggetto.

Questo oggettivare il sintomo, da sempre presente nel rapporto medico-paziente (il medico è il primo farmaco), nella medicina moderna esiste, ma è nascosto all’interno del processo diagnostico. Gli "esami", non sempre indispensabili, finiscono spesso per servire da tranquillanti o da sostituti di una cura che non c’è, con rassicurazione del paziente, ma anche importanti risvolti negativi per l’economia sanitaria. Per questo, le medicine olistiche e alternative, che danno attenzione anche ai più piccoli disturbi e sintomi, con visite accurate e attenzione alla relazione, danno spesso risultati migliori della medicina ufficiale.

E’ un meccanismo fondamentale nelle psicoterapie, in cui, in un processo dall’inconscio al conscio, il terapeuta funge da specchio, cioè da feedback informativo, dei processi affettivi e cognitivi in atto nel paziente. In ogni caso il paziente viene visto come parte di un sistema informativo in cui la modificazione del flusso di informazioni in un punto del sistema ne modifica l’equilibrio complessivo. E’ evidente, a questo punto, la semplicità e la fruibilità dei fiori di Bach, che, nel campo dei disturbi emozionali, si situerebbero in una posizione intermedia tra la "materialità" della psicofarmacologia e l’"immaterialità" della psicoterapia, offrendo un veicolo innocuo, ma suggestivo, alle dinamiche psicologiche e relazionali. In questo caso avremmo un meccanismo di interazione più complesso, secondo uno schema non più lineare, ma retroattivo (feedback):



Il modello che vorrei definire ecopsicosomatico, più complesso e affascinante, anche se al momento solo ipotetico, implicherebbe un superamento dei modelli tradizionali e delle loro dicotomie, a partire da una visione biologica, sistemica ed ecologica radicale. Dobbiamo riconoscere la sostanziale originaria unità chimico-fisica delle strutture biologiche e della loro comunicazione e, quindi, l’identità funzionale di odori, sapori, segnali nervosi ed emozioni. Infatti gli studi sulle microstrutture di membrana hanno dimostrato che le strutture subcellulari della comunicazione chimica tra organismi (olfatto e gusto) e della comunicazione tra cellule (neurotrasmissione) sono sostanzialmente identiche. La differenza è che la sostanza chimica non proviene dall’esterno, cibo, fiore o altro organismo, ma è prodotta da un’altra cellula.

All’interno dell’organismo abbiamo famiglie diverse di messaggeri chimici: i neurotrasmettitori, che trasportano messaggi tra singole cellule; i neuromodulatori, che ne condizionano la sensibilità ai neurotrasmettitori; i neurormoni, che facilitano o inibiscono la sensibilità e la reattività di intere aree funzionali del cervello agli stimoli e che possono essere secreti e agire a distanza, come odori che si spandono per il corpo. Potremmo dire che le cellule nervose sono come fiori che emettono profumi e che comunicano odorandosi l’un l’altra, come fanno gli animali, e ricavandone segnali significativi per il loro comportamento.

Questo complesso sistema di comunicazione interna, chiamato neuropsicoendocrino, è particolarmente rilevante per la vita emozionale, che è collegata a funzioni vitali basilari, attività-riposo, difesa-attacco attaccamento, sessualità. Che cosa sono infatti le emozioni se non stati di recettività e di disponibilità all’azione che accompagnano e facilitano o inibiscono la conoscenza o il comportamento adeguato nella situazione. Diciamo: "Sento qualcosa nell’aria" oppure "C’è puzza di bruciato", per definire stati di attenzione o di paura che anticipano valutazioni più precise della realtà. Sulla base di questo modello possiamo veramente immaginare il nostro organismo, e in particolare il sistema nervoso, come un grande campo, circondato da un grande prato, delimitato ma non separato da esso, dove piante, fiori, insetti e animali interagiscono, scambiandosi in primo luogo una infinita serie di messaggi complessi. Questi provengono da organismi aperti, si confondono nell’aria e vengono riconosciuti da altri organismi in base al loro stato di apertura che, a sua volta, dipende dalla miscela complessiva presente nell’aria.

Se consideriamo sentimenti ed emozioni come stati di ricettività e di reattività globale, soggettivamente percepiti in modo più o meno nitido a livello di coscienza, connessi a stati di recettività e reattività dei recettori nervosi, possiamo chiederci a quale livello il farmaco bachiano, configurazione unica e irrepetibile, colta da un organismo estremamente aperto e sensibile, e porto dal medico in un’altra configurazione di stimoli inter e intra personali, possa modificare la risonanza del sistema, come un nuovo strumento inserito in un’orchestra.

Abbiamo un nuovo modello di cura, che potrebbe aiutare a comprendere fondamenti comuni alle terapie che uniscono stimolazione, comunicazione e relazione, a mediazione sensoriale (musicoterapia, art therapy, cromoterapia), corporea (shiatsu, feldenkrais, dancetherapy, etc.), psicocorporea (analisi bioenergetica, terapie neoreichiane). Esse modificano in diversi punti contemporaneamente quei sottili equilibri che definiamo psicosomatici e che condizionano la qualità del nostro star bene, e, forse, le condizioni del nostro restare o tornare in salute. Si tratta di un modello circolare, interattivo e sistemico, modernamente integrato agli attuali sforzi teorici di comprensione della complessità:




Non ci sono studi esaurienti sui fattori in gioco nella medicina di Bach, ma possiamo collocarla nella crescente consapevolezza della complessità delle problematiche che coinvolgono il processo di cura e le sue dinamiche. Abbiamo dati della ricerca e modelli teorici fino a poco tempo fa impensabili che suscitano interrogativi che meriterebbero indagini più sistematiche e concrete. Nella rivoluzione in atto nei paradigmi del rapporto mente-corpo, ogni tipo di esperienza e di riflessione che aggiunga nuovi dati, anche incompatibili con certezze fino a poco tempo fa incrollabili, va accolta come stimolo e come occasione di studio e di riflessione, ancor più nel complesso campo della salute emozionale, così precaria eppure così importante e delicata per la vita umana e la sua qualità.

 

Questo articolo è stato scritto per il pacchetto multimediale "I FIORI DI BACH: Benessere con i fiori" della I.A.N.N. Informatica, Editoria elettronica.

 

Massimo Marietti, medico e analista bioenergetico, è specializzato in Psicologia ed è stato ricercatore del CNR in Neurofisiologia. Lavora a Milano in psicosomatica e psicoterapia.

Questo articolo si trova sulla rivista ANIMA E CORPO. www.animaecorpo.info

 
englishitalian

Login Form






Password dimenticata?

Libri Consigliati

bioenergetica-manuale_copy.jpgchiave_per_lo_zen.jpg
Corso di formazione in Reiki - 1° Livello - domenica a novembre-dicembre - Conduttore: Grazia Puglisi

CALENDARIO 2017 - INTENSIVI DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO conduttore dr. Maurizio D’Agostino -

Calendario Gruppo di terapia bioenergetica

29 gennaio 

19 febbraio

12 marzo

9 aprile

7 maggio

11 giugno

9 luglio

17 settembre

15 ottobre

19 novembre

3  dicembre 

 

Per info: 3923800864

www.jacarandacenter.it 



CORSO ORTO CON PIANTE AROMATICHE E MEDICINALI condotto da Antonio D'Amico - 23 aprile 2017 -

COME FARE UNA PROPRIA FARMACIA NATURALE. 

Il corso teorico-pratico è rivolti a chi desidera sviluppare uma corretta realizzazione di un orto con piante aromatiche e medicinali e imparare le principali tecniche colturali.

Per info chiamare al 3923800864 

 Jacaranda Center 
Via Ramondetta, 21 Valverde (Catania)

 




ATTENZIONE. AVVISO IMPORTANTE - CAMBIAMO SEDE -

Dal 1 GENNAIO 2016 ci siamo trasferiti nella nuova sede sita in Via RAMONDETTA, 23 VALVERDE

PER INFO: 3923800864

INDICAZIONI PER RAGGIUNGERE LA NUOVA SEDE DI VALVERDE 


https://www.google.it/maps/place/GROUNDING+INSTITUTE+-+DR.+MAURIZIO+D'AGOSTINO/@37.5919769,15.1177059,16z/data=!4m7!1m4!3m3!1s0x1313fea890289751:0x9ad46442550ad6ad!2sGROUNDING+INSTITUTE+-+DR.+MAURIZIO+D'AGOSTINO!3b1!3m1!1s0x1313fea890289751:0x9ad46442550ad6ad?hl=it



CORSO DI IPNOSI - TECNICHE DI INDUZIONE E APPLICAZIONE CLINICHE -

per laureati e laureandi in Medicina e Chirurgia, Psicologia, Scienze dell’Educazione, Sociologia, e ai diplomati con laurea triennale in Psicologia, nonché a tutti gli operatori sanitari con laurea. Profilo di uscita: Esperto in Tecniche di Induzione Ipnotica.

Il corso prevede 40 ore di attività didattica teorico-pratica, ed è articolato in 2 week-end.

Per Informazione telefonare al cell. 3923800864



La danza del risveglio 28 maggio 2017 -

Per informazioni vedere sul nuovo sito www.jacarandacenter.it



INTENSIVI di REBIRTHING/VIVATION - Sabato e/o domenica ore 10.00-18.30 conduttore M. D'Agostino - In questo ciclo di Workshops intensivi non residenziale si farà un lavoro col respiro (rebirthing e vivation) integrato se opportuno con la terapia bioenergetica.Verranno sperimentate varie modalità di lavoro col respiro ( a secco, eyegaze vivation, vivation allo specchio ecc.).Gli orari di lavoro saranno sabato e/o domenica dalle 10 alle 18.30.

ATTIVITA' AL JACARANDA CENTER -

- Ogni mercoledì CLASSI DI ESERCIZI BIOENERGETICI ore 19.30-20.45 - conduttore: dr. Maurizio D'Agostino 

- ogni mercoledì MEDITAZIONE ZEN ore 21-22.30
- Ogni giovedì KUNDALINI YOGA ore 18-20 - conduttrice: Lucia Zahara

- Ogni giovedì BIODANZA ore 20.30 - conduttrice: Zaira De Luca 
- ogni Lunedì PRANIC HEALING ore 20-22.00

- ogni Lunedì e venerdì TAI CHI ore 19-20.30 - conduttore: Maestro Nazzareno Russo
- Domenica 30 aprile DANZA DEL RISVEGLIO ore 10-14  - conduttrice: Lucia Zahara

- Domenica 28 maggio DANZA DEL RISVEGLIO ore 10-14  - conduttrice: Lucia Zahara

- Una domenica al mese Intensivo di Analisi Bioenergetica di Gruppo ore 10-18.20 (vedi sotto programma Intensivi)

- Un weekend (Sabato e Domenica) al mese Intensivo di Analisi Bioenergetica di Gruppo, Rebirthing, Ipnosi regressiva orario 10-19.30

Per info : tel. 3923800864
Jacaranda Center, via Ramondetta, 21 Valverde

www.bioenergetic.it
www.jacarandacenter.it
www.zenquieora.org



INTENSIVO DI CLASSI DI ESERCIZI BIOENERGETICI conduttore Dr. Maurizio D'Agostino -

"ARRENDERSI AL CORPO"

Sabato 22 aprile 2017 ore 10.00-17.30

 

Jacaanda Center

Via Ramondetta, 21 Valverde (CT)

Per info chiamare: 3923800864 

www.bioenergetic.it  

www.jacarandacenter.it  



Corso di formazione professionale in REBIRTHING BIOENERGETICO-TRANSPERSONALE -

In programmazione. 1° modulo in Vivation (o Rebirthing integrativo), 2° modulo Rebirthing bioenergetico, 3° modulo Rebirthing bioenergetico-transpersonale. info: 3923800864



INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA "DISTACCHI" conduttore Dr. Maurizio D'Agostino -

SABATO 3 E DOMENICA 4 GIUGNO 2017 

 

JACARANDA CENTER

VIA RAMONDETTA, 21 VALVERDE

PER INFO: 3923800864 

WWW.JACARANDACENTER.IT 



CALENDARIO DEGLI INCONTRI - Grounding Institute -

GRUPPO DI ANALISI BIOENERGETICA 

 condotto dal dr. Maurizio D’Agostino - ANNO 2017

29 GENNAIO  - INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

19 FEBBRAIO  - INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

12 MARZO - INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

9 APRILE -  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

7 MAGGIO INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

11 GIUGNO-  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

9 LUGLIO -  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

17 SETTEMBRE INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

15 OTTOBRE -  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

19 NOVEMBRE  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

3DICEMBRE -  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO)  orario: 10.00-18,30

 

brethe.jpg

 

 

INTENSIVI DI REBIRTHING BIOENERGETICO-TRANSPERSONALE

(CATANIA - GENOVA - LECCE - LONDRA - PORT LUIS (MAURITIUS) - 2015

 

 

  

SABATO FEBBRAIO 2016- VALVERDE (CT) INTENSIVO DI REBIRTHING condotto dal dr. Maurizio D'Agostino

14-15 MARZO - GENOVA - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban

25-26 APRILE - LECCE - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban  

 PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI SCRIVERE O TELEFONARE  A assunta.desantis@gmail.com – tel. 3456425834

20-21 GIUGNO - LECCE - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban

 PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI SCRIVERE O TELEFONARE  A assunta.desantis@gmail.com – tel. 3456425834) 

1-2 AGOSTO - GENOVA - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban

     AGOSTO - LONDRA - INTENSIVO DI REBIRTHING condotto dal dr. Maurizio D'Agostino

3 OTTOBRE - CATANIA - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban 

 

aztezfractal.jpg

 

 

MARATONE  DI ANALISI BIOENERGETICA

 

 

 

 

 

APRILE - MARATONA RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino  

Inizia Venerdì  alle ore 19.00 e finisce Domenica alle ore 18.30

 

LUGLIO - MARATONA RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino 

Inizia Venerdì  alle ore 19.00 e finisce Domenica alle ore 18.30 

 

OTTOBRE-  MARATONA RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino 

Inizia Venerdì  alle ore 19.00 e finisce Domenica alle ore 18.30  

 

NOVEMBRE -  MARATONA NON RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino 

                    SABATO 26  ore 1O.00-19,30  e  Domenica 27 ore 18.30  

 

DICEMBRE -  MARATONA NON RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino 

                    SABATO 17  ore 1O.00-19,30  e  Domenica 18 ore 10.00 - 18.30  

 

 Intensivi di Analisi Bioenergetica  condotti dal dr. Maurizio D'Agostino 

 

 

 

 

 

pranic-healing_mano_a_sx.jpg

 

 

PRANIC HEALING 

 

 

 

 

 

INCONTRO DI PRATICA per gli studenti di PRANIC HEALING del GROUNDING INSTITUTE (gratuito) - ogni lunedì ore 20.00 (telefonare al 392.3800864) 

INCONTRI DI ARHATIC YOGA A CADENZA MENSILE

29 marzo INCONTRO DI SUPERVISIONE di PRANIC HEALING per gli studenti del Grounding institute

     CORSO DI PRANIC HEALING Base (1° LIVELLO) conduttore: Maurizio Parmeggiani -  

26-27 giugno - CORSO DI CRISTALLOTERAPIA PRANICA (4° LIVELLO) conduttore: Maurizio Parmeggiani 

26-27 settembre -  CORSO DI PRANIC HEALING AVANZATO (2° LIVELLO) conduttore: Maurizio Parmeggiani 

     CORSO DI PSICOTERAPIA PRANICA  (3° LIVELLO) conduttore: Maurizio Parmeggiani  

 

tunnel5.jpg

   IPNOSI

 

 

 

Sedute individuali di Ipnosi (ogni pomeriggio da martedì a venerdì) 

Sedute individuali di Ipnosi regressiva (ogni pomeriggio da martedì a venerdì) 

Intensivo di Ipnosi di gruppo ogni mese (escluso agosto) 2016

 


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

logo_siab.jpg

 

Corso di Formazione per Conduttore di Classi di Esercizi Bioenergetici e Counselling a indirizzo bioenergetico

Date 1° anno del Corso di Formazione in COUNSELLING a indirizzo bioenergetico

( Società Italiana di Analisi Bioenergetica - SIAB) - direttore: dr. Maurizio D'Agostino
Orario 10.00-17.00 

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

esercizi bioenergetici per sciogliere le tensioni del viso_n.jpg

 

  CLASSI DI ESERCIZI BIOENERGETICI 

  ogni MERCOLEDI' ore 19.00

 

 

 

 

INTENSIVI DI CLASSI DI ESERCIZI BIOENERGETICI  - Per info chiamare al conduttore

  CONDUTTORE: Dr. Maurizio D'Agostino

In questo intensivo sarà dato ampio spazio al lavoro con le vibrazioni energetiche, al contatto e al lavoro col respiro. Sarà incentrato sugli ultimi sviluppi metodologici di David Berceli sul Tremore neurogenico.

Per Informazioni e iscrizioni telefonare al 392.3800864

 

 respira sei vivo.jpg

 GRUPPO DI MEDITAZIONE ZEN della tradizione di Thich Nhat Hanh

ogni MERCOLEDI' ore 20.45 (ingresso libero) (subito dopo la classe di esercizi)

 

 

 RITIRO DI MEDITAZIONE CON i MONACi ZEN di PLUM VILLAGE

 (VEDERE SITO WWW.ZENQUIEORA.ORG )

 

iNCONTRi DI MEDITAZIONE ZEN COL MONACO PHAP BAN - dal 14 al 28.aprile 2016

 Arrivare alle ore 19.45 per sistemarsi nella sala. I'incontro inizierà alle ore 20.15. Dopo non si potrà più accedere. Inviare sms o telefonare al 392.3800864 (Maurizio D'Agostino) se si intende partecipare all'incontro.

Luogo: JACARANDA CENTER, VIA RAMONDETTA, 21 VALVERDE   http://www.zenquieora.org/www.zenquieora.org

 Gli incontri di pratica zen con Phap Ban proseguiranno ogni pomeriggio e nel weekend 16-17 aprile ci sarà il ritiro. 

Nel weekend del 23-24 aprile ci sarà il Ritiro di REBIRHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'AGOSTINO e dal monaco zen PHAP BAN. 

Avvisare se si intende partecipare:

JACARANDA CENTER

VIA RAMONDETTA, 21 VALVERDE 

cell. 3923800864 

Pagina di Facebook: ZEN QUI E ORA - Gruppo di Meditazione Zen di Catania-Sicilia

 

GIORNATA DI MEDITAZIONE ZEN  CON IL MONACO ZEN PHAP BAN  -  4 OTTOBRE 

 

iNCONTRi DI MEDITAZIONE ZEN CON I MONACI DELLA TRADIZIONE ZEN DI THICH NHAT HANH DI PLUM VILLAGE - INVERNO 2016 - VALVERDE

 

  ---------------------------------------------------------------------------------------------

logo_isp.png

 

CORSO di SPECIALIZZAZIONE in PSICOTERAPIA BREVE A INDIRIZZO STRATEGICO per psicologi e medici (Istituto per lo Studio delle Psicoterapie - ISP)

  

 BARI, 23-24 maggio

CATANIA  21 FEBBRAIO, 

LAMEZIA TERME, 9-10 maggio,

ROMA, 18-19 aprile

 

PER INFORMAZIONI SU TUTTE LE PROPOSTE

JACARANDA CENTER

Direttore: dr. Maurizio D’Agostino

Cell.  3923800864

Via RAMONDETTA, 21 VALVERDE (CT)

www.bioenergetic.it



Amicizia con me stesso, amicizia con gli altri Percorso di quattro incontri Offerto dal monaco Zen -

Amicizia con me stesso, amicizia con gli altri

Percorso di quattro incontri
Offerto dal monaco Zen Phap Ban


Cari amici, sono molto felice di tornare in Sicilia e di poter praticare nella natura del nuovo centro di Valverde. 
Qui in Salento abbiamo appena concluso un percorso di quattro mesi.
Abbiamo provato a coltivare una nuova relazione con noi stessi, una relazione di ascolto e di rispetto, di amicizia. Forse il tema che più ci ha ispirato è stato la frase di Thay : "Sentire è già amare". 
Ogni volta mi stupisco dei frutti che regala una pratica continuata. Come sapete non sono né un maestro né una guida ( cadremmo tutti in un fosso ) ma un secchione e mi piace creare momenti di pratica, sento molto prezioso questo nostro stare insieme nell'ascolto, nella presenza.
un abbraccio, a prestissimo
fratello claudio

Il Percorso inizierà sabato 16 e si svilupperà in quattro incontri: ( siate puntuali per favore )

1 Radicamento nel sentire, abitare il corpo, il respiro sabato 16 inizio h 19.00 -21 (Siracusa)

2.Apertura, affidarsi, perdono domenica 17 inizio h 11 -17 (punto di ritrovo Milo ore 9.30) Monti Sartorius - Etna 
3.Amicizia con se stessi mercoledì 20 inizio h 21 -22.30 Valverde

4.Amicizia con gli altri. venerdì 22 inizio h 19.00 -21.00 Valverde

JACARANDA CENTER
VIA RAMONDETTA 21 Valverde (CT)
Per info: 3923800864

Ecco il testo che vi propongo come riferimento durante la nostra pratica:

"Fare Pace con Se Stessi" di Thich N Hanh ed. Ubaldinihttp://www.ilgiardinodeilibri.it/…/__fare-pace-con-se-stess…

Se potete portate con voi penna e taccuino che useremo anche come diario di pratica personale in questa settimana di pratica
Un abbraccio e a presto
fratello phap ban



GRUPPO DI MEDITAZIONE ZEN - Ogni mercoledì alle ore 20.30 -

secondo la tradizione di Thich Nhat Hanh. Ingresso libero.

Sede: Grounding Institute Via Asiago, 35 1° Piano a sinistra.



Intensivi di IPNOSI REGRESSIVA, REBIRTHING, BIOENERGETICA condotti dal dr. Maurizio D'Agostino -

Calendario degli incontri per il 2016 

 

20 marzo 2016 Intensivo di Rebirthing ad approccio bioenergetico-transpersonale

23-24 aprile - Intensivo di meditazione zen e Rebirthing con Phap Ban e Maurizio D Agostino 

29 maggio - Intensivo di Ipnosi Regressiva a vite precedenti e Rebirthing 

18-19 giugno - Intensivo residenziale di Rebirthing ad approccio bioenergetico-transpersonale - Castel di Tusa (ME) (presso Museo albergo Atelier d'arte sul mare)

26 giugno - Intensivo di Ipnosi Regressiva a vite precedenti

24 luglio Intensivo di analisi bioenergetica 

21 agosto Intensivo di analisi bioenergetica "Lasciare andare le resistenze e l'atosabotaggio"

22 settembre  Intensivo di analisi bioenergetica "Arrendersi al corpo: dalla paura alla fiducia"

25 settembre  Intensivo di analisi bioenergetica "Decondizionare la propria infanzia" 

22-23 ottobre   Intensivo di REBIRTHING e ANALISI BIOENERGETICA  "LIbera il tuo bambino interiore"

26-27 novembre   Intensivo di REBIRTHING e ANALISI BIOENERGETICA  "LIbera il tuo bambino interiore" 

17-18 dicembre  Intensivo di REBIRTHING e ANALISI BIOENERGETICA  "Padroneggia il tuo bambino interiore"

 

 

Per informazioni chiamare il conduttore degli intensivi Dr Maurizio D Agostino

cell 3923800864

(il programma può subire variazioni con aggiunte di date)

 

Jacaranda Center 
Via Ramondetta, 21 Valverde (Catania)

 


http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.bioenergetic.it%2F&h=ZAQG2JS5MAQFsGDDjZWvGCZvTEsvNXcdFrf0ysXPxqXE1RA&enc=AZOY8icU6R047kL8JHdJ6gyJtxsGgOjrf_oTlLXJiLA4LUA2nx_mX69zeOhNX9zcsJW2OgzzcCDk9S8UiPCl-UcLtJPtrzUvqRbqnKvu-Z_bolVWRFbW4d2uW2Pq7BsDrOO5vjppgijHDvvRYfXZ4fclufmWSUg-z8rm_F4CLs4fv1s7al1bBzj6KCNb9RSrGRlmQzsnm5E6anxTwEfLTuTn&s=1

 

 

 

 

 

 



INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA E REBIRTHING " Verso il Sè profondo: respiro, voce, contatto" -

CONDUTTORE: DR. MAURIZIO D'AGOSTINO

 

SABATO 13 E DOMENICA 14 MAGGIO 2017

 

JACARANDA CENTER

VIA RAMONDETTA, 21 VALVERDE

CELL. 3923800864

www.jacarandacenter.it  



Vesak - Incontro di pratica di meditazione zen - Venerdì 22 aprile 2016 -

L'incontro sarà facilitato dal monaco zen Phap Ban 

In tutto il mondo, in questi giorni, nella tradizione buddhista celebrano il Vesak, ovvero la festa sacra che rievoca la nascita, la morte e il Nirvana, l'illuminazione di Buddha.

Il Vesak è una delle feste religiose più importanti del calendario buddhista ed è una occasione per ricordare i precetti, la vita e l'insegnamento di Buddha nel mondo. Cade normalmente nel giorno del plenilunio di aprile o maggio anche se tutto il mese ed in particolare i giorni intorno al plenilunio sono considerati importanti.

A Plum Village si è soliti festeggiare questa giornata costruendo un piccolo ponte nel laghetto di uno stagno coperto di fiori di loto. Uno ad uno i presenti percorrono il ponte al cui centro è stato posta una piccola statua del Buddha bambino e mentre viene intonato un canto aspergono con acqua mista petali di fiori l'immagine del bambino.

Proprio con questo spirito festeggeremo con voi questa giornata che ci ricorda la libertà immensa che portiamo in noi, libertà che nessuno può darci e nessuno può toglierci.

Venerdì ore 19.00 (arrivare 18.30)

 

Jacaranda Center

Via Ramondetta, 21 Valverde

Per info e partecipazione chiamare o mandare un SMS al 3923800864

 

(Attenzione: Se il navigatore vi porta a via Ramondetta 21 di Aci Bonaccorsi allora scendendo prendere la prima a sinistra e poi la prima a destra (e già siete su via Ramondetta di Valverde) e dopo 50 metri trovate i 3 cancelli. Prendere il primo cancello a sinistra e percorre la strada sterrata fino alla fine.



CORSO BASE TECNICHE RAPIDE DI INDUZIONE IPNOTICA -

Per psicologi, medici, counsellors, pedagogisti, infermieri ed altri esperti nella relazione d'aiuto e a tutti gli appassionati. Numero massimo 20 persone. Per Info 3923800864.



Realizzazione Siti Web: Studio Insight
pagine viste: