L’approccio strategico alla comunicazione
domenica 13 marzo 2011

I contributi della scuola di Palo Alto divengono le colonne portanti

di un ramo della psicologia denominata “psicologia strategica”. Le

conoscenze psicologiche, spogliatesi dall’eredità dei concetti di

pulsioni ed energie, si arricchiscono dei nuovi apporti derivanti dalla

cibernetica, dal costruttivismo sociale e dalla teoria dei sistemi.

Il costruttivismo in particolare è una corrente teorica che attraversa

trasversalmente numerosi ambiti della conoscenza umana. Secondo

questo paradigma teorico, la realtà è il frutto delle costruzioni

individuali mediate dalla negoziazione della realtà di tipo sociale. Un

particolare approccio all’interno di questa corrente denominato

”costruzionismo sociale”, sostiene che la mente degli individui è il

risultato di una continua negoziazione di significati all’interno delle

interazioni con le figure che ci circondano e viene influenzata dal

particolare contesto culturale nel quale si sviluppa. Infatti, anche

durante lo sviluppo individuale, la nostra identità varia secondo il

particolare momento che attraversiamo, in base alle immagini e alle

percezioni che hanno gli altri riguardo i cambiamenti che subiamo e al

contesto culturale che definisce attraverso norme, valori e rituali il

nostro percorso evolutivo (Petruccelli, 2004).

Queste nuove correnti teoriche operano una rivoluzione

“copernicana” nell’approccio allo studio della mente. Anche discipline

da sempre considerate “scientifiche” ed inattaccabili come fisica,

matematica e biologia si ritrovano a dover fare i conti con il ruolo

dell’osservatore nella conoscenza fenomenologica della realtà. La

conclusione a cui giungono è che la certezza scientifica, l’oggettività,

non può esimersi dalle distorsioni derivanti dall’attività stessa

dell’osservatore.

I contributi della scuola di Palo Alto divengono le colonne portanti

di un ramo della psicologia denominata “psicologia strategica”. Le

conoscenze psicologiche, spogliatesi dall’eredità dei concetti di

pulsioni ed energie, si arricchiscono dei nuovi apporti derivanti dalla

cibernetica, dal costruttivismo sociale e dalla teoria dei sistemi.

Il costruttivismo in particolare è una corrente teorica che attraversa

trasversalmente numerosi ambiti della conoscenza umana. Secondo

questo paradigma teorico, la realtà è il frutto delle costruzioni

individuali mediate dalla negoziazione della realtà di tipo sociale. Un

particolare approccio all’interno di questa corrente denominato

”costruzionismo sociale”, sostiene che la mente degli individui è il

risultato di una continua negoziazione di significati all’interno delle

interazioni con le figure che ci circondano e viene influenzata dal

particolare contesto culturale nel quale si sviluppa. Infatti, anche

durante lo sviluppo individuale, la nostra identità varia secondo il

particolare momento che attraversiamo, in base alle immagini e alle

percezioni che hanno gli altri riguardo i cambiamenti che subiamo e al

contesto culturale che definisce attraverso norme, valori e rituali il

nostro percorso evolutivo (Petruccelli, 2004).

Queste nuove correnti teoriche operano una rivoluzione

“copernicana” nell’approccio allo studio della mente. Anche discipline

da sempre considerate “scientifiche” ed inattaccabili come fisica,

matematica e biologia si ritrovano a dover fare i conti con il ruolo

dell’osservatore nella conoscenza fenomenologica della realtà. La

conclusione a cui giungono è che la certezza scientifica, l’oggettività,

non può esimersi dalle distorsioni derivanti dall’attività stessa

dell’osservatore.

La psicologia viene ad essere in una posizione ancor più delicata,

in quanto esiste un paradosso: l’oggetto che indaga è allo stesso tempo

l’oggetto indagato. Questa constatazione ha creato un bivio

epistemologico e cioè: continuare a portare il fardello di conoscenze

dogmatiche credendo che esista un oggetto “reale” da indagare,

separato dal soggetto, o aprirsi alle nuove teorie della complessità che

ci dicono che la realtà è una costruzione, in cui l’apporto soggettivo è

inscindibile dalla sua conoscenza?

La psicologia strategica s’incanala sulla seconda strada, che

potrebbe sì sembrare più tortuosa, ma che si apre a significati sempre

più multidimensionali in grado di soddisfare le nuove prospettive

emerse nella teoria della conoscenza.

Infatti, dalla spinta centripeta che aveva caratterizzato il modello

psicanalitico, si passa al movimento centrifugo che profonde la teoria

dei sistemi. Pertanto, mentre prima le persone del contesto con cui

l’uomo interagiva apparivano come presenze “fantasmatiche” nel “là

ed allora”, ora vengono viste come co-attori irrinunciabili nella

costruzione della realtà nel “qui ed ora”. Nel primo caso si ha una

compressione verso l’interno dell’individuo, con il quale l’ambiente

c’entra poco o nulla, mentre nel secondo caso assistiamo ad una

decompressione dovuta all’apertura dell’individuo all’ambiente

esterno, considerato come parte integrante anche dei meccanismi che

in apparenza possono sembrare soprattutto soggettivi. Non si è mai

soli, e anche il pensiero più recondito ha un innegabile risvolto sociale.

Questa è l’eredità di Mead (1952) con la sua concezione di “altro

generalizzato”, ovvero di una struttura che si forma durante la

socializzazione e che implica la perenne presenza di un interlocutore

“esterno” anche durante la sua assenza fisica. Pensare e dialogare

divengono in questo modo sovrapponibili. Questo perché soggetto ed

oggetto abbandonano il principio di causalità lineare, in cui ad un

evento A segue un evento B, per quello di causalità circolare, nella

quale A e B divengono sincroni e con-testuali.

Ancora una volta, come abbiamo visto in precedenza, il sistema non

equivale alla somma aritmetica delle sue parti, ma è qualcosa di più, di

nuovo e di diverso.

1. Le basi teoriche dell’approccio strategico

Se l’oggetto di studio della psicologia non può essere un soggetto

dato a priori e avulso dal suo contesto, e neanche l’ambiente sociale

come determinante l’universo individuale, dove si sposta l’interesse

conoscitivo in psicologia? Questo interrogativo porta in seno una

svolta epocale. La risposta che la nuova psicologia dà in questo campo,

è né verso l’uno né verso l’altro, ma sulle relazioni tra soggetto e

ambiente circostante.

Le relazioni sono co-costruite dall’interazione con altri soggetti, e

l’interazione tra questi ultimi si fonda essenzialmente sulla

comunicazione. Qualsiasi azione, anche un semplice silenzio, è

comunque un atto comunicativo. Sembra evidente il sorpasso delle

precedenti visioni deterministiche.

La maggior parte delle terapie, infatti, partiva dal presupposto che

le persone dovevano diventare consapevoli delle cause dei propri

problemi in modo da poterli fronteggiare (dov’era l’Es, ora regna l’Io).

Nelle psicoterapie strategiche invece, il punto di partenza è “catturare”

il paziente ricalcando il suo linguaggio e, attraverso l’uso di

stratagemmi terapeutici, stravolgere l’usuale percezione della realtà

delle persone ritenuta la causa di “rigidità disfunzionali” nel sistema.

Pertanto, il sintomo non è considerato più, come nella tradizione

prettamente medica, l’effetto manifesto di una malattia sottostante.

Esso è una modalità d’interazione con il contesto, di definizione della

realtà e, come tale, un atto comunicativo. Se esistono stati ansiosi, ad

esempio, essi devono essere di una certa utilità per il soggetto, oltre

che avere una funzione comunicativa, altrimenti la loro comparsa non

avrebbe senso. La psicoterapia strategica mira non a mutamenti

profondi e alla scomparsa di questi sintomi, che il più delle volte

portano al perenne invischiarsi in “giochi senza fine”, ma all’assunto

paradossale di rivolgere il sintomo contro sé stesso. La destrutturazione

del sintomo, attraverso suggestioni e prescrizioni

comportamentali e la sua ri-strutturazione in nuove narrative e nuovi

contesti relazionali, permette ai pazienti di usare esperienze emozionali

correttive in grado di far assumere un significato diverso e funzionale

alla sofferenza psichica (Gulotta, 1997). Ciò deve avvenire prima di

tutto in modo inconsapevole, per poi, una volta ottenuto il

cambiamento, portare alla consapevolezza dei soggetti le modifiche

avvenute. Le esperienze emozionali correttive sono per lo più

pianificate dal terapeuta, e mirano ad affrontare eventi analoghi al

problema portato in terapia. Queste situazioni divengono metaforiche e

paradossali per il passaggio ad una diversa cornice interpretativa, ma

risultano utilissime al fine di trovare soluzioni “altre” per relazionarsi

all’ambiente. Il compito del terapeuta in questo senso, diviene quello di

aiutare il paziente ad aiutarsi, promovendo una crescita umana duratura

attraverso la modifica e l’arricchimento delle competenze sia

individuali che sociali, adoperando la suggestione come una forma

d’arte (Petruccelli, 1999).

Utilizzeremo una metafora adoperata da Watzlawick (1976, 1974,

1997) per rendere l’idea del ruolo del terapeuta: l’individuo durante la

sua esistenza può essere considerato come un marinaio che si trova in

mezzo all’oceano, senza l’ausilio di carte nautiche. Egli si ritrova a

dover affrontare un percorso incerto e tortuoso, e non può che

orientarsi solo con una visione parziale dei pericoli e dei problemi,

affrontandoli passo dopo passo, onda dopo onda. Solo una volta

completata la traversata, potrà avere una visione completa e globale di

quale rotta lo abbia condotto in salvo. Al terapeuta è richiesto, dunque,

il compito di saltare a bordo dell’imbarcazione al fine di catturarla,

assumerne il controllo e condurla in porti sicuri.

La differenza essenziale con gli altri approcci sta nel fatto che

nell’approccio strategico l’intervento rispecchia la visione

caleidoscopica della realtà, quindi non c’è mai un’indeformabilità

dell’intervento. Questo può essere svolto sia su un piano strettamente

individuale, che sulla coppia o sulla famiglia, con l’obiettivo di

individuare il punto del sistema che permette il cambiamento nel modo

più veloce ed efficace possibile. A differenza di quanto avviene in altri

indirizzi, non è accettabile, in quest’ottica, che siano i problemi dei

pazienti a doversi adattare alle griglie interpretative del terapeuta.

Nella psicoterapia strategica ogni situazione clinica rappresenta un

caso a sé, e l’unico elemento comune è l’utilizzo di strategie che

conducono i pazienti a percepire in modo diverso sé stessi, gli altri e

gli ambienti d’appartenenza.

Per raggiungere questi obiettivi la terapia strategica si serve di

“...ristrutturazioni, prescrizioni comportamentali dirette o indirette,

paradossi e trabocchetti comportamentali” (Nardone, 1991). Questi

interventi aprono le strade della terapia alle modifiche di secondo

ordine, e vale a dire a quell’“apprendere ad apprendere” indicato da

Bateson affinché ci sia un sostanziale cambiamento nell’approccio a sé

stessi e agli altri. Infatti, se il cambiamento di primo ordine presuppone

che non venga modificato il contesto nel quale si apprende, nel

cambiamento di secondo ordine è proprio la modalità di apprendere

nei contesti che risulta variata.

Watzlawick (1974) per rendere questi concetti, si rifà all’esempio

del vivere un sogno. Egli afferma che durante l’attività onirica noi

possiamo fare molte cose: camminare, piangere, urlare, guidare, ecc.,

ma il variare di queste attività (cambiamento di primo ordine), non può

farci uscire dal contesto del sogno. L’unico cambiamento contestuale

possibile si ha quando passiamo dal sogno alla veglia, in cui è proprio

il contesto, nel quale si svolgeva quella sequenza d’attività, ad essere

modificato (cambiamento di secondo ordine).

La terapia strategica mira proprio a modificare questi contesti in cui

il manifestarsi del sintomo rappresenta un coacervo di “tentate

soluzioni” al problema, come un circolo vizioso nel quale si

accrescono i disagi, ogni qual volta l’individuo tenta di porvi fine. Le

reazioni di fronte alle sensazioni, i pensieri, le emozioni derivanti dalle

situazioni problematiche divengono il problema stesso. Così gli stati

ansiosi, per tornare all’esempio precedente, si alimentano proprio delle

sensazioni spiacevoli provocate dalla rigidità delle risposte alle

esigenze dell’ambiente e del loro continuo perpetuarsi a discapito di

risposte diverse, adattive e funzionali.

Con quali strumenti interviene il terapeuta strategico per

raggiungere questi risultati? Essenzialmente attraverso la

comunicazione.

 

Tratto da Valeria Verrastro, Psicologia della comunicazione, Franco Angeli

 

Grounding Institute - Associazione Esalen

Via Asiago, 35 Catania

www.bioenergetic.it

 
englishitalian

Login Form






Password dimenticata?

Libri Consigliati

bioenergetica-manuale_copy.jpgchiave_per_lo_zen.jpg
CALENDARIO DEGLI INCONTRI - Grounding Institute -

GRUPPO DI ANALISI BIOENERGETICA 

 condotto dal dr. Maurizio D’Agostino - ANNO 2017

29 GENNAIO  - INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

19 FEBBRAIO  - INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

12 MARZO - INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

9 APRILE -  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

7 MAGGIO INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

11 GIUGNO-  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

9 LUGLIO -  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

17 SETTEMBRE INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

15 OTTOBRE -  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

19 NOVEMBRE  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO) orario: 10.00-18,30

3DICEMBRE -  INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO (GRUPPO CHIUSO)  orario: 10.00-18,30

 

brethe.jpg

 

 

INTENSIVI DI REBIRTHING BIOENERGETICO-TRANSPERSONALE

(CATANIA - GENOVA - LECCE - LONDRA - PORT LUIS (MAURITIUS) - 2015

 

 

  

SABATO FEBBRAIO 2016- VALVERDE (CT) INTENSIVO DI REBIRTHING condotto dal dr. Maurizio D'Agostino

14-15 MARZO - GENOVA - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban

25-26 APRILE - LECCE - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban  

 PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI SCRIVERE O TELEFONARE  A assunta.desantis@gmail.com – tel. 3456425834

20-21 GIUGNO - LECCE - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban

 PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI SCRIVERE O TELEFONARE  A assunta.desantis@gmail.com – tel. 3456425834) 

1-2 AGOSTO - GENOVA - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban

     AGOSTO - LONDRA - INTENSIVO DI REBIRTHING condotto dal dr. Maurizio D'Agostino

3 OTTOBRE - CATANIA - INTENSIVO DI REBIRTHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'Agostino e dal monaco zen Phap Ban 

 

aztezfractal.jpg

 

 

MARATONE  DI ANALISI BIOENERGETICA

 

 

 

 

 

APRILE - MARATONA RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino  

Inizia Venerdì  alle ore 19.00 e finisce Domenica alle ore 18.30

 

LUGLIO - MARATONA RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino 

Inizia Venerdì  alle ore 19.00 e finisce Domenica alle ore 18.30 

 

OTTOBRE-  MARATONA RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino 

Inizia Venerdì  alle ore 19.00 e finisce Domenica alle ore 18.30  

 

NOVEMBRE -  MARATONA NON RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino 

                    SABATO 26  ore 1O.00-19,30  e  Domenica 27 ore 18.30  

 

DICEMBRE -  MARATONA NON RESIDENZIALE DI ANALISI BIOENERGETICA "" condotta dal dr. Maurizio D'Agostino 

                    SABATO 17  ore 1O.00-19,30  e  Domenica 18 ore 10.00 - 18.30  

 

 Intensivi di Analisi Bioenergetica  condotti dal dr. Maurizio D'Agostino 

 

 

 

 

 

pranic-healing_mano_a_sx.jpg

 

 

PRANIC HEALING 

 

 

 

 

 

INCONTRO DI PRATICA per gli studenti di PRANIC HEALING del GROUNDING INSTITUTE (gratuito) - ogni lunedì ore 20.00 (telefonare al 392.3800864) 

INCONTRI DI ARHATIC YOGA A CADENZA MENSILE

29 marzo INCONTRO DI SUPERVISIONE di PRANIC HEALING per gli studenti del Grounding institute

     CORSO DI PRANIC HEALING Base (1° LIVELLO) conduttore: Maurizio Parmeggiani -  

26-27 giugno - CORSO DI CRISTALLOTERAPIA PRANICA (4° LIVELLO) conduttore: Maurizio Parmeggiani 

26-27 settembre -  CORSO DI PRANIC HEALING AVANZATO (2° LIVELLO) conduttore: Maurizio Parmeggiani 

     CORSO DI PSICOTERAPIA PRANICA  (3° LIVELLO) conduttore: Maurizio Parmeggiani  

 

tunnel5.jpg

   IPNOSI

 

 

 

Sedute individuali di Ipnosi (ogni pomeriggio da martedì a venerdì) 

Sedute individuali di Ipnosi regressiva (ogni pomeriggio da martedì a venerdì) 

Intensivo di Ipnosi di gruppo ogni mese (escluso agosto) 2016

 


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

logo_siab.jpg

 

Corso di Formazione per Conduttore di Classi di Esercizi Bioenergetici e Counselling a indirizzo bioenergetico

Date 1° anno del Corso di Formazione in COUNSELLING a indirizzo bioenergetico

( Società Italiana di Analisi Bioenergetica - SIAB) - direttore: dr. Maurizio D'Agostino
Orario 10.00-17.00 

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

esercizi bioenergetici per sciogliere le tensioni del viso_n.jpg

 

  CLASSI DI ESERCIZI BIOENERGETICI 

  ogni MERCOLEDI' ore 19.00

 

 

 

 

INTENSIVI DI CLASSI DI ESERCIZI BIOENERGETICI  - Per info chiamare al conduttore

  CONDUTTORE: Dr. Maurizio D'Agostino

In questo intensivo sarà dato ampio spazio al lavoro con le vibrazioni energetiche, al contatto e al lavoro col respiro. Sarà incentrato sugli ultimi sviluppi metodologici di David Berceli sul Tremore neurogenico.

Per Informazioni e iscrizioni telefonare al 392.3800864

 

 respira sei vivo.jpg

 GRUPPO DI MEDITAZIONE ZEN della tradizione di Thich Nhat Hanh

ogni MERCOLEDI' ore 20.45 (ingresso libero) (subito dopo la classe di esercizi)

 

 

 RITIRO DI MEDITAZIONE CON i MONACi ZEN di PLUM VILLAGE

 (VEDERE SITO WWW.ZENQUIEORA.ORG )

 

iNCONTRi DI MEDITAZIONE ZEN COL MONACO PHAP BAN - dal 14 al 28.aprile 2016

 Arrivare alle ore 19.45 per sistemarsi nella sala. I'incontro inizierà alle ore 20.15. Dopo non si potrà più accedere. Inviare sms o telefonare al 392.3800864 (Maurizio D'Agostino) se si intende partecipare all'incontro.

Luogo: JACARANDA CENTER, VIA RAMONDETTA, 21 VALVERDE   http://www.zenquieora.org/www.zenquieora.org

 Gli incontri di pratica zen con Phap Ban proseguiranno ogni pomeriggio e nel weekend 16-17 aprile ci sarà il ritiro. 

Nel weekend del 23-24 aprile ci sarà il Ritiro di REBIRHING E MEDITAZIONE ZEN condotto dal dr. Maurizio D'AGOSTINO e dal monaco zen PHAP BAN. 

Avvisare se si intende partecipare:

JACARANDA CENTER

VIA RAMONDETTA, 21 VALVERDE 

cell. 3923800864 

Pagina di Facebook: ZEN QUI E ORA - Gruppo di Meditazione Zen di Catania-Sicilia

 

GIORNATA DI MEDITAZIONE ZEN  CON IL MONACO ZEN PHAP BAN  -  4 OTTOBRE 

 

iNCONTRi DI MEDITAZIONE ZEN CON I MONACI DELLA TRADIZIONE ZEN DI THICH NHAT HANH DI PLUM VILLAGE - INVERNO 2016 - VALVERDE

 

  ---------------------------------------------------------------------------------------------

logo_isp.png

 

CORSO di SPECIALIZZAZIONE in PSICOTERAPIA BREVE A INDIRIZZO STRATEGICO per psicologi e medici (Istituto per lo Studio delle Psicoterapie - ISP)

  

 BARI, 23-24 maggio

CATANIA  21 FEBBRAIO, 

LAMEZIA TERME, 9-10 maggio,

ROMA, 18-19 aprile

 

PER INFORMAZIONI SU TUTTE LE PROPOSTE

JACARANDA CENTER

Direttore: dr. Maurizio D’Agostino

Cell.  3923800864

Via RAMONDETTA, 21 VALVERDE (CT)

www.bioenergetic.it



INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA "DISTACCHI" conduttore Dr. Maurizio D'Agostino -

SABATO 3 E DOMENICA 4 GIUGNO 2017 

 

JACARANDA CENTER

VIA RAMONDETTA, 21 VALVERDE

PER INFO: 3923800864 

WWW.JACARANDACENTER.IT 



Amicizia con me stesso, amicizia con gli altri Percorso di quattro incontri Offerto dal monaco Zen -

Amicizia con me stesso, amicizia con gli altri

Percorso di quattro incontri
Offerto dal monaco Zen Phap Ban


Cari amici, sono molto felice di tornare in Sicilia e di poter praticare nella natura del nuovo centro di Valverde. 
Qui in Salento abbiamo appena concluso un percorso di quattro mesi.
Abbiamo provato a coltivare una nuova relazione con noi stessi, una relazione di ascolto e di rispetto, di amicizia. Forse il tema che più ci ha ispirato è stato la frase di Thay : "Sentire è già amare". 
Ogni volta mi stupisco dei frutti che regala una pratica continuata. Come sapete non sono né un maestro né una guida ( cadremmo tutti in un fosso ) ma un secchione e mi piace creare momenti di pratica, sento molto prezioso questo nostro stare insieme nell'ascolto, nella presenza.
un abbraccio, a prestissimo
fratello claudio

Il Percorso inizierà sabato 16 e si svilupperà in quattro incontri: ( siate puntuali per favore )

1 Radicamento nel sentire, abitare il corpo, il respiro sabato 16 inizio h 19.00 -21 (Siracusa)

2.Apertura, affidarsi, perdono domenica 17 inizio h 11 -17 (punto di ritrovo Milo ore 9.30) Monti Sartorius - Etna 
3.Amicizia con se stessi mercoledì 20 inizio h 21 -22.30 Valverde

4.Amicizia con gli altri. venerdì 22 inizio h 19.00 -21.00 Valverde

JACARANDA CENTER
VIA RAMONDETTA 21 Valverde (CT)
Per info: 3923800864

Ecco il testo che vi propongo come riferimento durante la nostra pratica:

"Fare Pace con Se Stessi" di Thich N Hanh ed. Ubaldinihttp://www.ilgiardinodeilibri.it/…/__fare-pace-con-se-stess…

Se potete portate con voi penna e taccuino che useremo anche come diario di pratica personale in questa settimana di pratica
Un abbraccio e a presto
fratello phap ban



La danza del risveglio 28 maggio 2017 -

Per informazioni vedere sul nuovo sito www.jacarandacenter.it



ATTIVITA' AL JACARANDA CENTER -

- Ogni mercoledì CLASSI DI ESERCIZI BIOENERGETICI ore 19.30-20.45 - conduttore: dr. Maurizio D'Agostino 

- ogni mercoledì MEDITAZIONE ZEN ore 21-22.30
- Ogni giovedì KUNDALINI YOGA ore 18-20 - conduttrice: Lucia Zahara

- Ogni giovedì BIODANZA ore 20.30 - conduttrice: Zaira De Luca 
- ogni Lunedì PRANIC HEALING ore 20-22.00

- ogni Lunedì e venerdì TAI CHI ore 19-20.30 - conduttore: Maestro Nazzareno Russo
- Domenica 30 aprile DANZA DEL RISVEGLIO ore 10-14  - conduttrice: Lucia Zahara

- Domenica 28 maggio DANZA DEL RISVEGLIO ore 10-14  - conduttrice: Lucia Zahara

- Una domenica al mese Intensivo di Analisi Bioenergetica di Gruppo ore 10-18.20 (vedi sotto programma Intensivi)

- Un weekend (Sabato e Domenica) al mese Intensivo di Analisi Bioenergetica di Gruppo, Rebirthing, Ipnosi regressiva orario 10-19.30

Per info : tel. 3923800864
Jacaranda Center, via Ramondetta, 21 Valverde

www.bioenergetic.it
www.jacarandacenter.it
www.zenquieora.org



CORSO BASE TECNICHE RAPIDE DI INDUZIONE IPNOTICA -

Per psicologi, medici, counsellors, pedagogisti, infermieri ed altri esperti nella relazione d'aiuto e a tutti gli appassionati. Numero massimo 20 persone. Per Info 3923800864.



ATTENZIONE. AVVISO IMPORTANTE - CAMBIAMO SEDE -

Dal 1 GENNAIO 2016 ci siamo trasferiti nella nuova sede sita in Via RAMONDETTA, 23 VALVERDE

PER INFO: 3923800864

INDICAZIONI PER RAGGIUNGERE LA NUOVA SEDE DI VALVERDE 


https://www.google.it/maps/place/GROUNDING+INSTITUTE+-+DR.+MAURIZIO+D'AGOSTINO/@37.5919769,15.1177059,16z/data=!4m7!1m4!3m3!1s0x1313fea890289751:0x9ad46442550ad6ad!2sGROUNDING+INSTITUTE+-+DR.+MAURIZIO+D'AGOSTINO!3b1!3m1!1s0x1313fea890289751:0x9ad46442550ad6ad?hl=it



Vesak - Incontro di pratica di meditazione zen - Venerdì 22 aprile 2016 -

L'incontro sarà facilitato dal monaco zen Phap Ban 

In tutto il mondo, in questi giorni, nella tradizione buddhista celebrano il Vesak, ovvero la festa sacra che rievoca la nascita, la morte e il Nirvana, l'illuminazione di Buddha.

Il Vesak è una delle feste religiose più importanti del calendario buddhista ed è una occasione per ricordare i precetti, la vita e l'insegnamento di Buddha nel mondo. Cade normalmente nel giorno del plenilunio di aprile o maggio anche se tutto il mese ed in particolare i giorni intorno al plenilunio sono considerati importanti.

A Plum Village si è soliti festeggiare questa giornata costruendo un piccolo ponte nel laghetto di uno stagno coperto di fiori di loto. Uno ad uno i presenti percorrono il ponte al cui centro è stato posta una piccola statua del Buddha bambino e mentre viene intonato un canto aspergono con acqua mista petali di fiori l'immagine del bambino.

Proprio con questo spirito festeggeremo con voi questa giornata che ci ricorda la libertà immensa che portiamo in noi, libertà che nessuno può darci e nessuno può toglierci.

Venerdì ore 19.00 (arrivare 18.30)

 

Jacaranda Center

Via Ramondetta, 21 Valverde

Per info e partecipazione chiamare o mandare un SMS al 3923800864

 

(Attenzione: Se il navigatore vi porta a via Ramondetta 21 di Aci Bonaccorsi allora scendendo prendere la prima a sinistra e poi la prima a destra (e già siete su via Ramondetta di Valverde) e dopo 50 metri trovate i 3 cancelli. Prendere il primo cancello a sinistra e percorre la strada sterrata fino alla fine.



CALENDARIO 2017 - INTENSIVI DI ANALISI BIOENERGETICA DI GRUPPO conduttore dr. Maurizio D’Agostino -

Calendario Gruppo di terapia bioenergetica

29 gennaio 

19 febbraio

12 marzo

9 aprile

7 maggio

11 giugno

9 luglio

17 settembre

15 ottobre

19 novembre

3  dicembre 

 

Per info: 3923800864

www.jacarandacenter.it 



Intensivi di IPNOSI REGRESSIVA, REBIRTHING, BIOENERGETICA condotti dal dr. Maurizio D'Agostino -

Calendario degli incontri per il 2016 

 

20 marzo 2016 Intensivo di Rebirthing ad approccio bioenergetico-transpersonale

23-24 aprile - Intensivo di meditazione zen e Rebirthing con Phap Ban e Maurizio D Agostino 

29 maggio - Intensivo di Ipnosi Regressiva a vite precedenti e Rebirthing 

18-19 giugno - Intensivo residenziale di Rebirthing ad approccio bioenergetico-transpersonale - Castel di Tusa (ME) (presso Museo albergo Atelier d'arte sul mare)

26 giugno - Intensivo di Ipnosi Regressiva a vite precedenti

24 luglio Intensivo di analisi bioenergetica 

21 agosto Intensivo di analisi bioenergetica "Lasciare andare le resistenze e l'atosabotaggio"

22 settembre  Intensivo di analisi bioenergetica "Arrendersi al corpo: dalla paura alla fiducia"

25 settembre  Intensivo di analisi bioenergetica "Decondizionare la propria infanzia" 

22-23 ottobre   Intensivo di REBIRTHING e ANALISI BIOENERGETICA  "LIbera il tuo bambino interiore"

26-27 novembre   Intensivo di REBIRTHING e ANALISI BIOENERGETICA  "LIbera il tuo bambino interiore" 

17-18 dicembre  Intensivo di REBIRTHING e ANALISI BIOENERGETICA  "Padroneggia il tuo bambino interiore"

 

 

Per informazioni chiamare il conduttore degli intensivi Dr Maurizio D Agostino

cell 3923800864

(il programma può subire variazioni con aggiunte di date)

 

Jacaranda Center 
Via Ramondetta, 21 Valverde (Catania)

 


http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.bioenergetic.it%2F&h=ZAQG2JS5MAQFsGDDjZWvGCZvTEsvNXcdFrf0ysXPxqXE1RA&enc=AZOY8icU6R047kL8JHdJ6gyJtxsGgOjrf_oTlLXJiLA4LUA2nx_mX69zeOhNX9zcsJW2OgzzcCDk9S8UiPCl-UcLtJPtrzUvqRbqnKvu-Z_bolVWRFbW4d2uW2Pq7BsDrOO5vjppgijHDvvRYfXZ4fclufmWSUg-z8rm_F4CLs4fv1s7al1bBzj6KCNb9RSrGRlmQzsnm5E6anxTwEfLTuTn&s=1

 

 

 

 

 

 



INTENSIVI di REBIRTHING/VIVATION - Sabato e/o domenica ore 10.00-18.30 conduttore M. D'Agostino - In questo ciclo di Workshops intensivi non residenziale si farà un lavoro col respiro (rebirthing e vivation) integrato se opportuno con la terapia bioenergetica.Verranno sperimentate varie modalità di lavoro col respiro ( a secco, eyegaze vivation, vivation allo specchio ecc.).Gli orari di lavoro saranno sabato e/o domenica dalle 10 alle 18.30.

Corso di formazione professionale in REBIRTHING BIOENERGETICO-TRANSPERSONALE -

In programmazione. 1° modulo in Vivation (o Rebirthing integrativo), 2° modulo Rebirthing bioenergetico, 3° modulo Rebirthing bioenergetico-transpersonale. info: 3923800864



Corso di formazione in Reiki - 1° Livello - domenica a novembre-dicembre - Conduttore: Grazia Puglisi

INTENSIVO DI ANALISI BIOENERGETICA E REBIRTHING " Verso il Sè profondo: respiro, voce, contatto" -

CONDUTTORE: DR. MAURIZIO D'AGOSTINO

 

SABATO 13 E DOMENICA 14 MAGGIO 2017

 

JACARANDA CENTER

VIA RAMONDETTA, 21 VALVERDE

CELL. 3923800864

www.jacarandacenter.it  



INTENSIVO DI CLASSI DI ESERCIZI BIOENERGETICI conduttore Dr. Maurizio D'Agostino -

"ARRENDERSI AL CORPO"

Sabato 22 aprile 2017 ore 10.00-17.30

 

Jacaanda Center

Via Ramondetta, 21 Valverde (CT)

Per info chiamare: 3923800864 

www.bioenergetic.it  

www.jacarandacenter.it  



CORSO DI IPNOSI - TECNICHE DI INDUZIONE E APPLICAZIONE CLINICHE -

per laureati e laureandi in Medicina e Chirurgia, Psicologia, Scienze dell’Educazione, Sociologia, e ai diplomati con laurea triennale in Psicologia, nonché a tutti gli operatori sanitari con laurea. Profilo di uscita: Esperto in Tecniche di Induzione Ipnotica.

Il corso prevede 40 ore di attività didattica teorico-pratica, ed è articolato in 2 week-end.

Per Informazione telefonare al cell. 3923800864



CORSO ORTO CON PIANTE AROMATICHE E MEDICINALI condotto da Antonio D'Amico - 23 aprile 2017 -

COME FARE UNA PROPRIA FARMACIA NATURALE. 

Il corso teorico-pratico è rivolti a chi desidera sviluppare uma corretta realizzazione di un orto con piante aromatiche e medicinali e imparare le principali tecniche colturali.

Per info chiamare al 3923800864 

 Jacaranda Center 
Via Ramondetta, 21 Valverde (Catania)

 




GRUPPO DI MEDITAZIONE ZEN - Ogni mercoledì alle ore 20.30 -

secondo la tradizione di Thich Nhat Hanh. Ingresso libero.

Sede: Grounding Institute Via Asiago, 35 1° Piano a sinistra.



Realizzazione Siti Web: Studio Insight
pagine viste: